Luca Papa

Luca Papa Classic

Fondatore del Manifesto/Movimento artistico internazionale della NonAvanguardia ora tradotto in 6 lingue.

Opere

Opere Live

(Delle opere “teatrali” Luca Papa realizza sempre una versione filmica)

“Rivoluzion” (2012) (lingua: grammelot)

“Odio uno Spettacolo Comico” (2013)

“Educazione Contemporanea” (2016) produzione Molinari Art Center

 

Film

“Cani Rabbiosi” con Andrea De Rosa e Fabrizio Occhipinti (2014)

“Neoguanches” (2014) produzione CCI Tenerife (lingua: spagnolo)

“Miedo” (2015) prouzione IES María Pérez Trujillo (lingua: spagnolo)

“Salmo 91” (2015) CCI Tenerife (lingua spagnolo)

“Non cI Resta che Sbirri” (puntata pilota serie tv)

 

Videoarte

“Im Italian” realizzata nel MACBA di Barcellona (lingua: inglese)

“Ev.A.Da” con la performer francese Valentine Garnier (lingua: francese)

“真実の時間” con il performer giapponese Yoji Yanagisawa (lingua: giapponese)

“HablArte” con il pittore catalano Pauli Josa Animaldepintor

“Le radici del Male” (serie di 4 performance davanti al parlamento italiano – Frutta Secca….)

“Silente Soul” con il musicista tedesco Patrick Schmitt

 

Coreografie

“Toxicity” (2010)

“Led Zeppelin” (2010)

“Full Moon” (2011)

 

Documentari che parlano del suo lavoro

“Istantanee di un talento” (2009) Rai news 24

“Luca Papa regista e coreografo” (2011) Rai 3

“Arte y Generación” (2014) Canal Arte

“Il viaggio di un Artista” (2016) Officina della Arti Pier Paolo Pasolini

 

Luca Papa cerca di fondere le “Forme Artistiche” di ogni genere, con i più diversi “Linguaggi Artistici” ponendo una particolare attenzione alla Libertà e all’Improvvisazione (crea il manifesto della NonAvanguardia). Elebora e sperimenta un personalissimo metodo per i suoi interpreti , il suo obiettivo è quello di far emergere la verità dei sentimenti e delle emozioni aldilà delle tecniche e degli schemi codificati, con un risultato completamente innovativo e unico nel suo genere. Per Luca Papa l’arte è il mezzo, non il fine.

Nel 2016 a Luca Papa viene offerta la possibilità di tornare a collaborare con l’Italia, viene contattato da Giacomo Molinari, il quale gli propone una residenza artistica nel suo Molinari Art Center. A seguito del loro incontro nasce questa collaborazione, che riporta l’arte di Luca Papa in Italia con il suo famoso “Progetto NonAvanguardia”. 

Il “Progetto NonAvanguardia” è un percorso/laboratorio sperimentale di formazione professionale con il fine di creare un’opera della “NonAvanguardia” e preparare gli interpreti all’arte contemporanea a 360°. Utilizzando strumenti diversi per ogni genere di arte scenica e sviluppando nell’artista il suo personale modo di esprimersi.

Per entrare nel suo progetto di formazione professionale, i candidati devono superare un’audizione che si tiene ogni fine Settembre presso il Molinari Art Center.

 

 

 

Visit Us On FacebookVisit Us On Youtube