Progetto NonAvanguardia

Luca Papa grazie alla sua produzione la jack project 19 realizzano un percorso/laboratorio sperimentale di formazione con il fine di creare un’opera della “NonAvanguardia” e preparare gli interpreti all’arte contemporanea a 360°. Utilizzando strumenti diversi per ogni genere di arte scenica e sviluppando nell’artista il suo personale modo di esprimersi. La responsabile di produzione e psicologa Serena Ansidoni segue da vicino ogni opera supervisionando il risultato finale, le nostre opere girano il mondo grazie alle molteplici collaborazioni.

Con l’intento di aiutare i ragazzi che riscontrano molte difficoltà quando si trovano difronte a registi e coreografi contemporanei internazionali della nuova generazione che adoperano linguaggi lontani dai canoni classici e dalle tecniche codificate, il laboratorio vuole guidare i ragazzi che faranno parte di questo percorso alla scoperta delle loro reali potenzialità, facendo emergere una consapevolezza maggiore della propria artisticità, realizzando un’opera video in cui ogni allievo avrà fornito il proprio contributo.

mac-logo

Per la prima volta in Italia, “Progetto NonAvanguardia” di Luca Papa.

In esclusiva nazionale al Molinari Art Center

Frequenza: 2h e mezza, 1 volta a settimana

Periodo: ottobre 2015/giugno 2016

I provini per poter accedere al progetto si terranno a Settembre presso il Molinari Art Center (Via Antonino Lo Surdo 51 00146 Roma)

Obiettivo

Avvicinare gli artisti italiani di qualsiasi disciplina (come danza, performance, recitazione, musica e qualsiasi altro tipo di arte performativa) alle diverse tendenze artistiche internazionali, proponendo nuove forme espressive artistiche e comunicative.

FASI DEL WORKSHOP

Fase di “Conoscimento” – Luca Papa, supportato dal suo staff di professionisti, inizia una fase esplorativa durante la quale gli allievi esprimono le loro aspettative nei confronti della loro vocazione artistica e dell’arte in generale.

Fase di liberazione “Il Metodo di Luca Papa” – si attuano una serie di esercizi, sviluppati secondo un metodo specifico e individualizzato, mirati a far riscoprire all’allievo le potenzialità dei propri sensi e il potenziamento di essi. La percezione sensoriale viene sviluppata con esercizi ora bendati, ora con essenze, ecc., puntando al potenziamento della qualità del movimento e della libertà di espressione.

Fase “Momento Creativo” – partendo dai risultati personali ottenuti, gli allievi vengono guidati ciascuno verso la creazione di un personale cammino artistico, secondo le attitudini, le aspettative e le preferenze di ognuno di essi. In più si insegnano i principi della NonAvanguardia e del lavorare davanti ad una macchina da presa.

“Realizzazione dell’Opera” – le creazioni degli allievi (coreografie, idee registiche, monologhi, performance, ecc) costituiranno l’impianto principale di un’opera video finale che verrà realizzata anch’essa, collettivamente, durante le ultime lezioni. Quest’opera verrà proiettata e distribuita a livello nazionale ed internazionale dal Molinari Art Center e dalla Jack Project 19.

Per l’anno 2015/2016, il Molinari Art Center, ha concesso a Luca Papa la residenza artistica presso la sua struttura per portare in scena i suoi progetti artistici nazionali. Gli allievi del progetto NonAvanguardia saranno inoltre inseriti nelle sue nuove opere, ed avranno dunque delle ore aggiuntive alle lezioni, durante le quali proveranno le performances, le coreografie, i monologhi e/o quant’altro sarà presentato al pubblico durante l’anno. Questo darà all’allievo la possibilità di inserirsi velocemente in un contesto artistico professionale concreto.

Durante l’anno, alcune fasi del lavoro saranno registrate e i ragazzi saranno intervistati al fine di realizzare un documentario sul primo progetto NonAvanguardia Italia.

 

Per maggiori informazioni contattate mac@molinariartcenter.it

 

Visit Us On FacebookVisit Us On Youtube